Senza categoria

All abaut Lips! Low cost é male? 

Quante di voi almeno una volta hanno pensato  “low cost = prodotti scadenti”? Forza, alzate la mano! Io per prima, i primi tempi, pensavo cosí. Poi é successo che un po’ alla volta ho cominciato a provare prodotti non piú tanto low cost, e ho cominciato a tirare le fila. Per parlarvene ho deciso di prendere in ballo il brand low cost per eccellenza: Essence. 

Per chi non la conoscesse, é un’azienda tedesca reperibile in tutti gli store Ovviesse, Coin, e sicuramente altre profumerie. Caratterizzata da colori pastellati e freschi, ma anche forti e piú avvolgenti. Voglio concentrarmi su Essence per un tipo di prodotti: i rossetti e i prodotti labbra. 

Questo è il mio bottino per quanto riguarda i prodotti Essence. Ebbene, andiamo al sodo. Come ogmi brand, la validità varia da prodotto a prodotto e a volte anche da colorazione a colorazione. Quindi anche per lei, posso dire che alcuni prodotti sono top e altri flop. Cominciamo? 

Premessa: a proposito di Inci. Credete forse che brand piú costosi utilizzino necessariamente prodotti migliori? Badate bene, che come si puó leggere anche in altri blog piú competenti, a volte paghiamo solo il nome di un brand. Non tanto il prodotto quanto la marca. Sono d’accordo quando trattiamo nomi come Chanel, allora sí che parliamo di prodotti anche veramente buoni. Ma altrimenti ho i miei dubbi… 

Bando alle ciance. Cominciamo cooon.. il più nuovo fra tutti: Rossetto a finish opaco. Matt matt matt 02. 


Prezzo 2.80€ circa, non ricordo bene ma i prodotti labbra si aggirano sui 3 euro. 

Pack bellissimo, acciaio e tappo opaco. Il colore é una tonalitá del malva, un nude freddo e portabile tutti i giorni. Attenzione come anche un paio di prodotti che vi faró vedere dopo: non scambiate il “finish matt” con il “no transfer” tipico dei rossetti liquidi. Assolutamente no! CERTO, la durata é comunque lunga , anche rispetto ad altri brand (per esempio a me dura molto di piú del mio rossetto Mac opaco), ma dopo un pasto é possibile che si debba riapplicare. 

Questo vale anche per i prossimi due prodotti vhe vi mostro: 

Questi sono due lipgloss longlasting non due rossetti liquidi! C’è scritto bene, quindi non possiamo sbagliarci. Si tratta di due gloss dalla texture quasi schiumosa e molto piena, ad alta pigmentazione e con un finish matt che all’inizio rimae lucido, poi comincia ad opacizzarsi. C’è da dire che se non applicate una matita sotto durano molto meno, però per andare a lezione o in ufficio sono adatti. 

Infine gli ultimi due! 

Ta daaaan. Un rossetto fucsia molto acceso blush my lips e un gloss nude e molto lucido. 

Il rossetto fa parte della linea fissa, e credo anche il gloss. Il rossetto questa volta non é opaco, ha una texture molto morbida e lucida e scivola molto bene sulle labbra. 

Il gloss invece, per quanto bello sia sulle labbra lo trovo troppo appiccicoso e scomodo da portare. Bell’effetto ma.. no grazie 😅
In conclusione: non fidatevi dei prezzi alti! 

😊😊 Alla prossima! 

Advertisements
Senza categoria

Avete presente quando in frigo non c’é niente? 

Buongiorno! Ieri a pranzo mi é successa una cosa quasi spaventosa 😨: il mio frigo era praticamente vuoto. E avevo una fame pazzesca. Ora, non che io volessi condividere chissá quale segreto culinario, ma sono rimasta particolarmente fiera del mio pranzo. 

Due fette di pan carré tostato, con un filo d’olio, sale e rosmarino (stile bruschetta). Un uovo sodo, alla coque (lasciato piú crudo all’interno), tagliato a fette e posizionato sulle bruschette. E poi una salsa magica. 

Avevo in frigo della maionese, e in balcone rucola e basilico. Ho tagliuzzato un po’ di foglioline, aggiunto un gheriglio di noce tritato, e un pizzico di peperoncino. COSA É SALTATO FUORI? Un’ottima salsa da spalmare sulla fetta di pane, oppure per condire l’insalata che avevo da parte. 

A volte la fame gioca brutti scherzi.. ma sono davvero contenta di aver scoperto che con la maionese si possono creare tante salsine ottime!! 

E voi? Come reagite quando il frigo piange? 😢😂

Senza categoria

Panbrioches con gocce di cioccolato ❤

Era un freddo e piovoso pomeriggio di metá settembre, e la voglia di fare un dolce stava pian piano prendendo il sopravvento. E allora pronti a cercare ispirazione in giro per un bel dolce cotto all’interno della pentola forno da gas. Una particolare pentola a forma di stampo per ciambella, che invece di essere messa in forno, la si usa semplicemente sul fornello. 

Et voilá! Un panbrioches con le gocce di cioccolato ci sembrava la giusta idea! 

Ingredienti: 

  • 300 gr. Di farina per dolci
  • 200 gr. Di farina manitoba
  • 150 gr. Di latte 
  • 80 gr di olio di mais
  • 80 gr di gocce di cioccolato 
  • 80 gr di zucchero 
  • 8 gr. Di lievito 
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaino di vaniglia 
  • 2 uova ( di cui uno per spennellare prima della cottura)


Per prima cosa sciogliete il lievito nel latte, poi preparate una grande ciotola dove impastare tutto. Mischiate le due farine, lo zucchero, la vaniglia. Successivamente fate la solita fontana e al centro posizionate gli ingredienti liquidi: l’uovo, l’olio, il latte con il lievito, il miele. 

Via con l’impastamento! 

Aggiungete le gocce di cioccolato, e reimpastate. Lasciate riposare l’impasto sotto un canovaccio per un ora. 

Una volta lievitato, dividetelo circa in otto parti, e per ogni parte ricavate una specie di “pallina” e posizionatela all’interno della teglia precedentemente imburrata in questo modo: 

Lasciate lievitare ancora almeno per un’altra ora, e spennellateci sopra un uovo sbattuto prima della cottura. Mettete la pentola forno su un fornello medio, a fiamma bassa, per 40/45 minuti 🍞

Et voilà. Che dite? Va bene per la colazione? Eravate a conoscenza di questa pentola speciale? 


Senza categoria

Country life – dal Veneto, passando per Londra, all’Emilia Romagna 🍁

Buongiorno! Oggi vorrei presentarvi una mia cara amica, la signora Vanda! Un’elegante nonna che mi ha vista crescere, e che ancora oggi ha da insegnarmi tanto.

“Vieni a casa che ho da farti vedere dei pizzi!”

La dolce Vanda, di origini Venete, racconta sempre del suo periodo Londinese, fatto di avventure comiche e di nobili dettagli. Sposata per procura, mentre ancora era in Italia e suo marito giá in Inghilterra, partí per amore, alla ricerca di una vita nuova.

Mi hanno sempre affascinata le sue storie, e ogni volta che prende le sue vecchie fotografie impolverate mi sembra di tornare indietro con lei, attraverso quel suo delicato accento misto.

Questa mattina era la mattina dedicata alle sue creazioni: lana ai ferri. (No, non si mangia!)

Pizzi meravigliosi, fiori, e future coperte hanno invaso il grande tavolo al centro del suo casale rustico in campagna. Che bellezza quella grande vetrata, tutta ricoperta da una tenda intrecciata dalle sue mani rugose.

Poi é venuta la volta del suo meraviglioso giardino. Uno stagno, delle oche, pavoni, e tante piante. Uva appena raccolta e giuggiole, fiori e gattini.

Perché ve ne ho parlato qui? Perché le care e abili mani della signora Vanda hanno in programma di accompagnarmi ogni tanto nell’Handmade. Giá abbiamo in programma qualcosa! Vi terremo aggiornati sulle nostre creazioni!!

🌹

Senza categoria

Regala un’illustrazione 🌹

Quante volte siamo in crisi e non sappiamo cosa regalare? Bene, forse ho qui una proposta! Le illustrazioni! 

Direte voi, “che regalo inutile”. Beh dipende.. se riuscite a capire il disegno appropriato per quella persona, allora avete colto nel segno. Un quadretto, un quaderno decorato, segnalibri o stampe. Tutto con quell’immagine che caratterizza un hobbie, un evento o un particolare della sua personalità. Vi faccio un esempio: 

Dovevo fare un pensierino per la nascita di una bimba, per la precisione la mia prima nipotina. Volevo che fosse qualcosa di speciale, una specie di “pezzo di me” regalato a lei e solo a lei. 

Cosí ho deciso di partire dal suo nome, scriverlo, e ricavare gine stilizzata che comprendesse l’augurio per la sua nascita. Un angioletto. 

Cosí prendo in mano pennelli e cartoncini e creo tutto. 



Et voilá. Cosí ho pensato che, perché no, potrebbe diventare una piccola attivitá! Di illustrazioni, lo sapete, ne faccio molte! Perché non proporle ai miei amici come regalini? 

@fioridiprezzemolo é a vostra disposizione! Tutto fatto a mano con il ❤! 

Cosa ne pensate? Vi piace? 

Senza categoria

Pranzi Vegan? Ogni tanto sí! 

Vegano non é malattia! Certo, una fiorentina al sangue é sempre ai primi posti, ma ammetto che ogni tanto provare cibi all’insegna del vegetale mi fa sentire bene. É come se lo stomaco si coccolasse con alimenti sani e che non lo disturbano. Oggi abbiamo provato i Miniburger al farro di FiordiNatura  marca che trovate all’Eurospin. 

All’interno ci sono due porzioni (4 miniburger, in tutto 160g). Ingredienti completamente Vegetali (come la soia, avena, grano, frumento, cipolla, pomodoro, aglio e spezie), che compongono questi ottimi bocconcini che noi abbiamo saltato in padella con un filo di Olio di oliva per 5 minuti circa. 

Per rimanere in tema Vegan, il nostro contorno é stato composto da zucchine saltate in padella con pepe bianco e semi di chia   ottimi per una buona scarica di energia! 

Tutto guarnito da qualche foglia di rucola, e accompagnato da una fetta di pane! 

E voi? Che rapporto avete con le verdure e il vegetale? 

Senza categoria

Autunno che passione! 

Ma voi non lo adorate? Io sí!

Adoro quel frescolino che mi fa venire voglia di plaid e di latte caldo, quel dolce rumore della pioggia che batte sui vetri. Le lenzuola e i film, gli abbracci caldi, i cibi saporiti e le candele. 

Che belle le candele! Una meravigliosa Yankee Candle ed é subito profumo in camera mia! In questo momento ne sto bruciando proprio una.. 

E poi? Poi ci sono finalmente i nuovi dettagli dell’abbigliamento, le sneakers e i jeans, le camicie a quadri da boscaiolo.. 
 

E poi ci sono le torte e i caffé caldi, i libri e le tazze di latte (perché a me il thè proprio non mi piace) 

 

E voi? Che rapporto avete con l’autunno? 

🍁🍁🍁 Gió.