Senza categoria

A Natale Regaliamo il “fatto a mano” 🎨🍁

Buongiorno a tutti! Il mio piccolo lavoro con le illustrazioni sta continuando. È incredibile come mi appassioni alle cose, come cerchi di portarle avanti fino alla fine, cercando di mettere un mattoncino della mia vita sopra un altro. 

Il Disegno, l’hand lettering, illustrazione, sono tutte cose che sento mie. Voglio raccogliervi qui ancora una volta qualche mia creazione, un po’ per spronarvi a rivalutare ció che noi “Creativi” facciamo con tanta passione e concentrazione, un lavoro che nessuna stampa, che nessuna “produzione in serie” puó superare. 

Advertisements
Senza categoria

Sapori di fine autunno _ Patate Saporite! 

Buon pomeriggio amici!Come state? Stasera ho voglia di condividere con voi una ricettina dai sapori di fine autunno che abbiamo portato in tavola ad una cena a casa  🍃

Patate Saporite con Funghi Porcini e Speack! 


Ingredienti per 5 persone

  • 5 patate medie (Non troppo grandi) 
  • 10 fette circa di Speack 
  • 10 fettine sottilissime di scamorza 
  • 50 gr circa di Funghi porcini freschi
  • Sale e olio 

Sbucciate le patate e cominciate la cottura, scolatele prima che siano totalmente lesse, in modo da lasciarle un po’ croccanti,  poi lasciatele raffreddare. In una padella scaldate un po’ d’olio e cuocete i funghi precedentemente affettati (Vi consiglio pezzetti sottili e non troppo spessi); come da esperienza il fungo porcino essendo un tipo di fungo dal sapore delicato non va guastato con aglio o cipolla, per cui meglio metterlo a soffriggere da solo, al massimo con un po’ di peperoncino e prezzemolo. 

Una volta cotti i funghi, preparate una teglia e ricoprite il fondo con della carta forno. Tagliate le patate a fette (dal lato lungo) spesse circa 1 cm. Da una patata ricavate almeno 3 fette. Adagiate la metá delle fette ottenute sulla teglia e salatele, poi adagiateci sopra una fettina di scamorza e qualche funghetto. 

Utilizzate l’altra metà di fette di patate per coprire le altre farcite, e siglillate tutto arrotolando una fetta di speack. 

Una volta aver ottenutto questi piccoli scrigni, infornate a 180° per circa 10 min giusto il tempo di finire la cottura delle patate (Ve ne accorgerete quando lo speack si rosolerà).. 

Noi le abbiamo usate come accompagnamento allo spezzatino di carne, ma vi assicuro che sono ottime anche come vero e proprio secondo, magari annaffiate da un buon vino fermo rosso. Che ne pensate? 
P.S. Non è bellissimo il menú?? 🍃🍂🍃🍂

Senza categoria

Sanck “verdi”? SNAPEA CRISP 

Sono le undici e mezza e sto morendo di fame, ma il pranzo sará ancora lontano. Snack? Si ma sono a dieta.. 

*si accende una lampadina* MA IO DEVO PROVARE QUESTI NUOVI ARRIVATI!

Avete mai sentito parlare di Snapea Crisps di Calbee? No? Manco io. Peró l’altro giorno papá arriva a casa con questo snack e mi di illuminano gli occhi. 

Somigliano molto a patatine ma non lo sono. A base di riso e piselli, non fritti, Senza Glutine, Pepe nero e rosmarino. 

Sulla confezione parla di “proteine vegetali” e “alto contenuto di fibre”. 

Calbee é un’azienda giapponese  che presenta questo snack alternativo, ricco di ferro, calcio, senza olio di palma, composto al 72% da piselli – anche se devo dire il sapore dominante é quello del pepe. 

Il sacchetto é da 85 g ma vi assicuro che lo sto dividendo in “manciate” e sto riuscendo a non finirlo subito, forse proprio perché ne basta una manciata per placare il senso di fame, e le proteine sicuramente aiutano! Tra l’altro sono contenta che siano fatti di farina leguminosa, ottimo per chi come me ha carenze di ferro! 

Non vi so dire ancora dove é reperibile, ma papá lo ha trovato in un distributore automatico di snack quindi non credo sia impossibile trovarne.. 

Comunque, straconsigliati!!!

Ora vado a cercare idee per il pranzo.. ciao!! 

🍃🍃🍃🍃🍃🍃🍃

Senza categoria

Dolci Natalizi: Pop corn in salsa Mou e cioccolato! 

Ragazzi miei, qui a Modena NEVICA! Che bellezza! Quest’improvvisa imbiancata mattutina mi ha fatto venire voglia di scrivervi della ricetta di ieri pomeriggio, una merenda fra vecchie amiche la domenica pomeriggio 😊 

Penso sia un dolce Natalizio, uno di quelli che profuma di bancarelle in centro cittá, di freddo pungente e guanti caldi. 

Pop corn caramellati in salsa mou e cioccolato! 

Ingredienti: 

  • 300 gr di Zucchero (bianco o di canna, io ho scelto il bianco) 
  • Un bicchiere circa d’acqua 
  • Un cucchiaio di burro o margarina vegetale 
  • Un cucchiaino di bicarbonato 
  • Un paio di caramelle al Mou (io ho usato le Elah) 
  • Una tazzina di latte 
  • 4 pugni di mais per popcorn 
  • Un cucchiaio di olio di semi 
  • Una tavoletta di cioccolato al latte 

Procedimento: 

Per prima cosa fate i pop corn: scaldate l’olio di semi in padella e adagiate il mais, coprite subito la padella con un coperchio e lasciateli scoppiettare. Di tanto in tanto scuotete la padella, per far sí che esplodano tutti. Una volta pronti versateli in una ciotola abbastanza grande che permetterà dopo di girarli con la salsa. 

Preparate la salsa Mou: nella padella versate lo zucchero e il burro, e pian piano mentre si scioglie, versate l’acqua mentre mescolate: ATTENZIONE! Non troppa acqua, ma nemmeno poca, lo zucchero non deve cristallizzarsi ma deve rimanere cremoso. 

Dopodiché aggiungete una tazzina di latte per cominciare a renderlo ancora più cremoso, e se volete accentuare il gusto del caramello, fateci sciogliere dentro un paio di caramelle Mou. Continuate a mescolare finche tutto sarà sciolto e cremoso, poi aggiungete un cucchiaino di bicarbonato. 

L’azione del bicarbonato renderà la salsa spumosa e piú chiara e cremosa, provocherà delle bolle come se stesse bollendo il caramello, e si gonfierà. Spegnete dopo una manciata di secondi e mescolate. Subito andate a versare il composto caldo sui pop corn e cominciate a girarli assieme presto, per evitare che lo zucchero si asciughi in fretta e appiccichi tutti i pop corn. 

Infine aggiungete il cioccolato a scaglie e date una seconda mescolata. 

Adagiate i pop corn caramellati su una teglia precedentemente provvista di carta forno, in modo da farli raffreddare separati. Una volta freddi potete sbizzarrirvi e servirli nelle vostre merende, o durante un film! 

Da voi com’è il tempo? Avete mai provato a fare il caramello? Per me era la prima volta e devo ammettere che non é stato semplicissimo 😂

Senza categoria

Rubrica Veg: Hummus (rivisitato) di fave con peperoni croccanti 🍁🍂🍃

Buonasera cari amici 🍃

Ritorno con la Rubrica Veg! Oggi avevamo voglia di cucinare, cosí è nato un piatto nuovo! Dell’Hummu avete mai sentito parlare? Totalmente vegan, é un piatto originario Libanese (ma anche Siriano, Greco, Egiziano..) e percorre un po’ tutto il Mediterraneo. Originariamente l’ingrediente base è costituito dai ceci, oggi invece ve ne propongo una versione con le fave. 

Fave e peperoni sono strapresenti in queste ricette, lo so, ma sono frutti di stagione e il mio orticello continua a sfornare peperoni. Beh, vediamo? 

Hummus di fave: 

  •  100 gr di fave già messe a mollo 
  • aglio (due spicchi) 
  • 2 noci tritate
  • cipolla (un quarto) 
  • Rosmarino
  • olio, sale, pepe 
  1. Mettete a soffriggere la cipolla e l’aglio, e quando tutto soffrigge versteci dentro le fave e aromatizzate con rosmarino, sale, pepe nero. Fate cuocere bene. 
  2. Una volta cotto, via nel frullatore con un filo d’olio EVO e un goccio di acqua calda! 

La consistenza che piace a me non è liquida, anzi piuttosto “farinosa“, con la quale potreste ricavarci, volendo, delle quenelle. Io oggi ho pensato di posizionarlo in una piccola ciotolina monoporzione, in modo da poterlo assaggiare sia da solo, sia spalmato su una buona bruschetta condita con olio. 

Le verdure che ho deciso di abbinare sono i peperoni. Trovo che come abbinamento siano ottimi, proprio per il tipo di cucina “Sud mediterranea” . Li ho preparati cosí: 

  1. Ho tagliato a listarelle 4 peperoni medi rossi e gialli. 
  2. Soffritto uno spicchietto di aglio con un filo d’olio Evo, ho fatto cuocere insieme i peperoni, a fiamma viva, lasciandoli croccanti
  3. A fine cottura ho aggiunto un pugno di pan grattato, e una volta impiattati ho aggiunto un cucchiaino di semi di Chia

Ecco l’impiattamento! 

Un piatto che abbiamo gustato con piacere, sicuramente dai sapori forti e decisi, ma assolutamente ottimi! 

E voi avete mai assaggiato l’Hummus originale? Io sí, mi è piaciuto abbastanza, molto ricco e saporito! 

Bacio ❤ Buon fine settimana! 

Senza categoria

Handmade che passione! 

Buonasera cari amici ❤ 

Vi parlo ancora di Handmade ! Ricordate quando  vi ho proposto qualche illustrazione? Beh, il lavoro procede e sono qui per aggiornarvi su qualche altro mio piccolo lavoretto che sto facendo per questo periodo natalizio! Si tratta sempre di creazioni con il tema dell’handlettering, la calligrafia mi sta prendendo sempre piú 😍

Scrivo tutto a mano con inchiostro nero, e il colore é acquerello. Poi, se ne sono soddisfatta passo alla cornice! Le pigne invece danno parte di una decorazione natalizia per un Set Fotografico al quale sto lavorando.. sempre tutto magicamente fatto a mano!! 

Se avete domande o volete piú info scrivetemi pure nei commenti e saró felice di rispondervi! 

🌹🌹🌹🌹

Senza categoria

Labbra Rosse e a prova di cibo? 

Buuongiorno ragazze! Come va? Anche voi siete vittime della “continua ricerca del rossetto perfetto”? Tutte noi cerchiamo quel rossetto con un colore pieno, una texture matt da paura e una tenuta a prova di cibo e di bacio. Ecco, non so se sia proprio il rossetto perfetto, MA HO TROVATO un VALIDO PRODOTTO! 

Curiose? Si tratta del Rossetto Liquido a lunga tenuta di Bottega Verde. 

Eccolo qui! Il rossetto é nella tonalità n. 6 AMARANTO. 

Sul pack (molto elegante nelle sue rifiniture cromate) é scritto: “Rossetto liquido tenuta estrema, con olio di rosa bianca e vitamina E.” 

“In un solo gesto dona colore intenso alle labbra, non sbava e non lascia tracce!” 

Ebbene, effettivamente al primo gesto il rossetto appare pieno e omogeneo! L’ho applicato sulle labbra e con una sola passata questo è il risultato: 

Il colore risulta pieno e dopo circa un minuto comincia ad opacizzarsi e a fissarsi. Consiglio di non muovere troppo le labbra prima che si fissi, potrebbe spostarsi in giro! 

STRESS TEST? 

Ok, si lo ha passato. L’ho stressato ben due volte, con pasti abbastanza oleosi e caserecci (non sono il tipo di blogger che testa i prodotti con le gallette di riso, ma con la pasta col patè di olive e il tonno, le cotolette, e le patatine). Ha resistito abbastanza bene, ovvio che con l’olio la parte centrale e superficiale è andata a sbiadirsi, lasciando peró un velo di tinta rossa sulle labbra. 

In conclusione, il mio voto? Direi 9! 

gli do 9 solo a causa dell’apllicatore che forse preleva troppo prodotto e per me che non ho labbra superdefinite puó risultare difficile l’applicazione senza la matita sotto. Ma per tenuta, resa, e struccaggio OTTIMO. 

P.s.: struccato con un bifasico e va via quasi senza problemi, magari due passate di struccante non fanno male. 
❤❤❤