cucina

Paccheri al pesto di piselli con Tataki di tonno 🌿🐟

Avete un ottimo trancio di tonno ma non sapete come esaltarlo al meglio? Quello della Pescheria Ittica Franco di Nonantola, il nostro paesino in provincia di Modena, ci ha fatto volare fra posti che profumano delle nostre radici di mare, e posti un po’ orientali. Avete mai assaggiato il Tataki? È un metodo di cottura del pesce, che fa si che la fetta rimanga cruda all’interno e cotta all’esterno. Ma vediamo meglio insieme gli ingredienti per questa particolare ricetta!

ingredienti per due persone:

  • 120 gr. di paccheri
  • 200 gr. di tonno in una sola fetta
  • 100 gr. di piselli freschi
  • 2 fettine sottili di zenzero fresco
  • 2 cipollotti fini
  • uno spicchio d’aglio
  • un lime
  • brodo vegetale
  • olio evo
  • sale
  • pepe macinato al momento

Procedimento:

Iniziate con lo scaldare una padella antiaderente e cuocete la fetta di tonno massimo 2 min. per lato, lasciando il centro roseo. Appena tolto dalla padella, immergetelo in una ciotola piena di acqua fredda e ghiaccio e poi asciugatelo con un canovaccio (sarebbe meglio se la stoffa non fosse lavata con troppi agenti chimici) .

Tritate l’aglio (noi abbiamo usato quello in polvere) e mescolatelo con una presa di sale, un po’ di pepe e 2/3 cucchiai di olio.

Tagliate a fette spesse il tonno, e lasciatele marinare nell’olio per 20 min circa.

Soffriggete i cipollotti tritati con lo zenzero in un po’ di olio, unite poi i piselli e versatevi un po’ di brodo vegetale e cuocere per 5 min. Una volta cotti, frullatene circa 3/4 e il resto li lasciate interi, profumate poi con la scorza di mezzo lime.

Cuocete i paccheri, scolateli, e uniteli al sugo di piselli, aggiungendo una spruzzata di succo di lime! Impiattate la pasta, e poggiatevi sopra le fette di Tataki di tonno!

Oltre che essere un’armonia per il palato, vedrete anche che bellissimo gioco di colori!

P.s. Sicuramente vi avanzerà del tataki, perchè per rendere questa cottura al meglio è necessario che la fetta sia abbastanza spessa. Noi lo abbiamo conservato nel suo olio di marinatura, è buonissimo anche il giorno dopo, accompagnato da una semplice fetta di pane!

Cosa ve ne pare? Quale altro tipo di pesce vi piacerebbe abbinare a questo piatto?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...